La Vicentina

Aspetti nutrizionali. Generosità Vicentina

 

Ma è proprio vero che il pane fa ingrassare?
Il pane non è un alimento calorico, nonostante questa sia un'opinione diffusa. Un etto di pane bianco apporta soltanto circa 250 kilocalorie, pochissime rispetto alla stessa quantità di cioccolato al latte (550kcal/100 g), o di patate fritte (400 kcal/100 g), oppure un croissant (430 kcal/100 g). Le ragioni delle poche calorie del pane sono semplicissime: è un alimento composto di acqua per un terzo del suo peso e contiene pochissimi grassi (circa 1%)

Il pane è fonte di vitamine e sali minerali
Oltre ad una grande quantità di fosforo, magnesio, calcio e potassio, il pane è una fonte di vitamine del gruppo B che l'organismo è in grado di immagazzinare solo in minima parte. La dieta quotidiana ne deve quindi garantirne un sufficiente apporto.

  • Vitamina B1 (tiamina)
    essenziale per il corretto funzionamento del sistema nervoso, del cuore e dei muscoli. Contribuisce anche alla formazione dei globuli rossi.
  • Vitamina B2 (riboflavina)
    importante per il metabolismo energetico, per la pelle, per unghie e capelli sani, per la vista. Aiuta l'assorbimento del ferro e della vitamina B6.
  • Vitamina B3 (niacina)
    necessaria per la respirazione cellulare, per il metabolismo dei carboidrati, grassi e proteine. Potenzia la memoria ed è efficace per migliorare la circolazione e per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.
  • Vitamina B6 (piridossina)
    importante per l'integrità del sistema nervoso e per la sintesi della serotonina, che migliora il tono dell'umore. È utile in alcune forme di anemia e sono dimostrati gli effetti positivi sulla sindrome premestruale.
  • Vitamina B9 (acido folico)
    necessaria per un corretto funzionamento del cervello. Fa aumentare l'appetito e stimola le funzioni del fegato. Il folato è un elemento chiave nell'enzima che permette la duplicazione del DNA.

tabella nutrizionaleLa Vicentina, una forza integrale
La Vicentina nasce da farina di tipo 1 parzialmente integrale. Le vitamine e i sali minerali si concentrano nella crusca e nel germe del grano, parti che costituiscono la fibra alimentare presente nel frumento. Il pane integrale provoca un minor aumento del glucosio nel sangue perché riduce la velocità di assorbimento dei carboidrati, riducendo la sensazione di fame. Ha notevoli vantaggi per l'organismo anche perché favorisce il transito delle feci nell'intestino e l'eliminazione dei sali biliari.

Le varietà di frumento impiegate
Le varietà di frumento utilizzate per la farina de La Vicentina sono: Bologna e Renan (classificati come Frumenti panificabili superiori) e Serio, Mieti, Palesio e Aubusson (classificati come Frumenti panificabili). A queste sono affiancate alcune produzioni di vecchie varietà di frumento tenero come il Piave, Canove e Mentana (un tempo diffusi nel Vicentino) o anche specie diverse come il Farro piccolo. Questo al fine di riproporre non solo le modalità di lavorazione tradizionali del territorio ma anche i profumi e i sapori tipici legati alle varietà del passato.